Il MIELE

 

Il miele proviene dalla trasformazione del nettare dei fiori e rappresenta, associato al polline, l’alimento principale delle api. Il miele ha la seguente composizione media: acqua 17-18%, glucosio 31%, fruttosio 38,5%, maltosio 7%, saccarosio 2%.
Le sostanze rimanenti, nell’ordine del 4%, sono le più importanti e sono quelle che giustificano la superiorità di questo alimento naturale rispetto allo zucchero ed ai prodotti industriali: aminoacidi e proteine 0,3%, acidi organici 0,3%, sali minerali ed oligoelementi 0,2%, infine tracce di vitamine, enzimi, aromi, pigmenti, inibine, polline e ormoni.Il miele è considerato grezzo o vergine se non riscaldato a più di 45°C. Col tempo e se esposto alla luce il miele perde enzimi, aromi e diventa più scuro. Può inacidire se contiene più del 18% di acqua o se scoperto ed esposto all’umidità.  
Proprietà  del Miele
a) azione tonificante, sedativa e riequilibrante del sistema nervoso;
b) azione riequilibrante sulla flora batterica intestinale;
c) riequilibrante del sistema metabolico;
d) non provoca innaturale rialzo della glicemia; 
e) non provoca sovrappeso;     
f) accresce il tasso di emoglobina; 
g) stimola la secrezione biliare;
h) azione spasmolitica ed espettorante.
Esistono molti tipi di miele, diversi per gusto, colore, aroma, densità. Al momento della lavora­zione tutti i mieli si presentano fluidi; col tempo, in dipendenza dal rapporto di concentrazione glucosio/fruttosio, alcuni di essi cristallizzano.
Riportiamo le caratteristiche di alcuni mieli 
Acacia:       colore chiarissimo, sempre fluido, aroma tenue, odore e sapore dolce e delicato. Indicato per bambini, specie se hanno infiammate le mucose dell’apparato respiratorio e gastrointestinale. Utilizzabile dai diabetici leggeri perché ricco di fruttosio, blando lassativo;
 
 
 Castagno:    bruno scuro, cristallizzazione lenta, aroma forte tendente all’amaro. Stimola la cir­colazione del sangue, adatto, quindi, alle persone affaticate.    
 
                                                                                            
Melata:   scurissimo, denso ma fluido, ricco di sostanze minerali, potassio, fosforo, ferro, enzimi ed aminoacidi, molto aromatico, ottimo antianemico, batteriostatico.  
 
Millefiori:    gusto e proprietà variabili a seconda delle varietà     floreali. Il millefiori raccolto in primavera ha proprietà lassative ed è benefico per stomaco ed intestino. Ottimo ingrediente per vari tipi di dolci. 
 
 
 
Il miele si conserva a lungo inalterato se tenuto al riparo dalla luce ed in lungo fresco ed asciutto.